Ud’A, l’eccellenza del sorriso

0
180

Il Dipartimento di Scienze Mediche, Orali e Biotecnologiche dell’Università di Chieti: un polo internazionale di produzione scientifica e un punto di riferimento nazionale per i pazienti

Di Daniele Galli

Il sorriso, si dice, è il nostro primo biglietto da visita. Ragion per cui, sempre più, un inestetismo ci spinge a ricorrere più facilmente al dentista di quanto faccia un dolorino in bocca. Se, infatti, l’odontoiatria si prefigge tradizionalmente l’obiettivo di migliorare la funzionalità della bocca, la richiesta principale che arriva oggi dai pazienti è mirata all’estetica:«Nessuno di loro accetterebbe mai un trattamento non estetico, anche se fosse il migliore al mondo dal punto di vista funzionale», spiega il professor Camillo D’Arcangelo, direttore del Dipartimento di Scienze Mediche, Orali e Biotecnologiche (DSMOB) dell’Università “G. d’Annunzio” di Chieti.

Proprio per questo si parla di “odontoiatria estetica”, un settore in cui sono stati compiuti
enormi progressi negli ultimi anni: «Siamo in grado di trasformare completamente il sorriso del paziente con tecniche minimamente invasive: ripristiniamo parti mancanti degli elementi dentari senza sacrificare il tessuto sano, nel rispetto di quella che è l’anatomia e la fisiologia del dente», assicura D’Arcangelo, a capo del DSMOB da luglio
2017, succedendo al neo-rettore dell’ateneo, il professor Sergio Caputi.

Ud’A, L’ECCELLENZA DEL SORRISO
Il Dipartimento di Scienze Mediche, Orali e Biotecnologiche dell’Università di Chieti: un polo
internazionale di produzione scientifica e un punto di riferimento nazionale per i pazienti.
Sono infatti applicate metodiche che comportano la massima preservazione dei denti sani e che affiancano le classiche corone protesiche.
I trattamenti con materiali adesivi prendono il posto dei materiali cementati nei comuni
problemi estetici, quali discromie, disallineamenti e asimmetrie. In questi casi possono essere adottate tecniche additive: «Non si taglia ma si aggiunge», afferma D’Arcangelo.
Metodologie e applicazioni impiegate, ormai, da più di venti anni nella clinica odontoiatrica
del Dipartimento di Scienze Mediche, Orali e Biotecnologiche, situata nel campus universitario di Chieti. Aperta al pubblico dal lunedì al venerdì, vi si accede tramite prenotazione telefonica (al n° 0871-3554100), al di fuori della convenzione
ospedaliera e senza nessun ticket. Tempi di attesa minimi (due giorni in media) e un prezzario calmierato, rendono il DSMOB una meta di forte richiamo per migliaia di pazienti all’anno, molti dei quali fuori regione.

L’eccellenza strutturale e l’elevata offerta clinica sono i veri punti di forza: «Siamo tra le realtà sanitarie abruzzesi – sottolinea il professor D’Arcangelo – a richiamare pazienti da altre regioni, oltre che studenti di Odontoiatria. Inoltre, siamo un polo di attrazione per
numerosissimi odontoiatri italiani ma anche stranieri, grazie all’organizzazione di Master
e corsi di aggiornamento post-laurea ad alta specializzazione, con lezioni teoriche, pratiche e dimostrazioni “live” su paziente e grazie alle strutture e ai docenti della nostra clinica
odontoiatrica. Possiamo dire, senza alcuna presunzione, di essere diventati nel tempo un
punto di riferimento nazionale per i pazienti e un polo di formazione e di ricerca internazionale».

La versione integrale dello Speciale è in edicola su Abruzzo Economia #6

LEAVE A REPLY