BNI: bilancio da record per i 2 anni di attività del Capitolo “Flaiano” Pescara

0
522

Un volume di affari che supera il milione di euro per gli iscritti alla più grande organizzazione al mondo di scambio referenze. Dal 1 aprile cambio al vertice: il presidente è Fernando De Panfilis

Vi abbiamo già parlato di BNI (Business Network International), l’organizzazione di scambio referenze più vasta e di successo al mondo, che conta oltre 8000 membri in Italia. Lo scopo è quello di incontrarsi prima del lavoro per una colazione di gruppo. Un modo per scambiare conoscenze e iniziare a incrociare competenze, all’insegna di un’economia etica, di tipo collaborativo e supportivo.

BNI conta oltre 260mila iscritti in più di 7.800 Capitoli al livello globale e la sua mission è quella di aiutare i suoi membri ad aumentare il proprio business tramite un programma basato, appunto, sul passaparola strutturato, positivo e professionale, che consente loro di sviluppare relazioni qualitativamente significative e a lungo termine con imprenditori e professionisti. E in Abruzzo inizia a riscontrare un grande successo.

In due anni di incontri i soci pescaresi dell’organizzazione hanno stretto accordi di collaborazione per un volume di affari pari a 1milione e 200mila euro. È il bilancio dei primi 48 mesi di attività del Capitolo “Flaiano” Pescara di BNI. Fondato nel maggio 2019 sotto la presidenza del notaio Gianluca Fusco, il Capitolo pescarese del network presente in 193 paesi del mondo conta oggi 43 membri iscritti tra imprenditori e professionisti della città.

Il suo secondo compleanno coincide anche con un cambio al vertice dell’associazione pescarese che si riunisce ogni martedì mattina alle 7:30 (attualmente in modalità on line nel rispetto delle misure di contenimento della pandemia): dal 1 aprile il nuovo presidente è Fernando De Panfilis (nella foto), dottore commercialista e revisore legale dei conti esperto in pianificazione ed accantonamento di imposte. Succede a Alfonso Di Silvestro, titolare di una società di gestione investimenti immobiliari.

LEAVE A REPLY