Sensual Dance Fit

0
321
La coreografa Carolyn Smith

Grande successo in Abruzzo per la nuova tecnica di danza che la coreografa e testimonial Airc, Carolyn Smith, ha ideato per ritrovare femminilità dopo un tumore al seno

A cura della redazione

Per Carolyn Smith, danzatrice, coreografa e presidente di giuria nel talent show di Rai Uno “Ballando con le stelle, cui partecipa da ben dieci anni, il tumore al seno è «l’intruso con cui fare i conti». Oggi, dopo una mastectomia e un duro percorso di chemioterapia, la coreografa scozzese di nascita, italiana d’adozione, lotta determinata per rigenerarsi e insegna ad altre donne come farlo. La Smith, che non ha mai avuto remore nel parlare del cancro e del percorso di cura, ha sempre condiviso i tanti aspetti della sua esperienza (anche sui social e in varie interviste) proprio per dar forza alle altre donne nella sua stessa condizione e, non a caso, l’Airc l’ha scelta come testimonial. Da questo vissuto è nato un nuovo progetto di danzaterapia, una vera e propria “rivoluzione” della celebre coreografa. Si chiama “Sensual Dance Fit” o SDF, ed è il primo programma pensato per tutte le donne che desiderano riscoprire la propria sensualità, eleganza e femminilità. Un format che ha preso piede e sta facendo ballare tutta Italia, anche dalle nostre parti.

«Conosco molto bene Carolyn – racconta Daniela Viola, formatrice ufficiale SDF in Abruzzo -, è una persona straordinaria che ha ideato una nuova forma di danza, un percorso eccezionale che aiuta la donna ad entrare in contatto con se stessa e con il suo potenziale nascosto». Ed è stata proprio Daniela, danzatrice con una vasta preparazione, a portare questo progetto a Pescara, perché lo ha visto nascere: «Nel 2018 Carolyn ha contattato alcune insegnanti per far partire il progetto pilota di SDF contemporaneamente in quattro città: Roma, Pescara, Napoli e Padova. Ci ha formate di persona e stimolate ad intraprendere questo percorso. È riuscita ad infonderci la filosofia del suo programma, un “vibrante sentirsi” dai nostri piedi al nostro cuore». Daniela Viola si commuove rivelandoci la sua esperienza introspettiva di questa danzaterapia: «Ho notato da subito un enorme cambiamento teso a risvegliare la donna che era in me, un approccio alla danza completamente diverso, oserei dire, rivoluzionario. Adesso il mio compito è quello di essere una “trasmettitrice di emozioni” ancora prima di un’insegnate di ballo». Da allora, le sensuali coreografie di Carolyn hanno conquistato ben quaranta città in tutta Italia. «I risultati sono davvero al di sopra di ogni aspettativa – commenta la coreografa abruzzese -, a Pescara stiamo registrando una grande affluenza di iscritte, che gestisco in tre differenti classi. Sensual Dance Fit piace all’universo femminile che riscontra con grande soddisfazione una trasformazione nel portamento, nella scioltezza e soprattutto nell’accettazione di sé».

Le danzatrici abruzzesi di SDF

Un’esperienza aperta a tutte, donne dai 18 anni in su, che vogliono riconquistare la propria femminilità. «Alcune di loro hanno affrontato e continuano ad affrontare un percorso con “l’intruso” – precisa Daniela -, altre non hanno problemi di salute ma sanno cos’è il dolore e hanno la necessità di riprendere confidenza con il proprio corpo e di riscoprirsi. Non siamo solo mamme, mogli, lavoratrici, ma prima di tutto siamo donne».

Un percorso che porta anche alla riscoperta della bellezza della danza rispetto ai valori umani «perché si creano dei legami fortissimi all’interno dei nostri gruppi, in cui le donne sono tra loro alleate e non in competizione. Condividono le loro difficoltà per superare momenti difficili e lo fanno aiutandosi tra loro, tra una sexy shoulder e un M&M (nomi di alcuni passi base della SDF, ndr)». Sensual Dance Fit è studiata per garantire il massimo risultato in un tempo molto breve. Il corso dura tre mesi e prevede due appuntamenti settimanali di un’ora ciascuno. Ogni singola lezione è pensata per essere piacevole ma efficace allo stesso tempo. Attraverso le coreografie esclusive di Sensual Dance Fit, infatti, si può migliorare la postura, imparando a muoversi in maniera elegante, il tutto anche in un’ottica di remise en forme. Al di là dei passi, ciò che conta è il claim di Carolyn che sta spopolando tra le donne italiane: “I’m a woman first”.

 

LEAVE A REPLY