Palazzo Salotto: vivere Pescara. Una nuova realtà residenziale in armonia con la città

0
2421

L’ambizioso progetto diventa realtà. Ieri sera, Le Terrazze Roof Garden hanno ospitato l’evento di presentazione dell’iniziativa con le autorità e la committenza, la marchigiana Biolux Costruzioni srl

Garanzia di qualità costruttiva e di grande valore estetico in sinergia con l’abitare una città di mare, Palazzo Salotto è un nuovo tassello urbanistico di pregio che si integra con il cuore pulsante di Pescara. Un progetto residenziale lungimirante della marchigiana Biolux Costruzioni srl che non ambisce a una semplice operazione immobiliare ma intende riflettere l’abitare contemporaneo.

Ieri sera, Le Terrazze Roof Garden hanno ospitato l’evento in cui è stata illustrata l’iniziativa alla presenza di un nutrito parterre istituzionale per il Comune di Pescara: il sindaco Carlo Masci, il vicesindaco Giovanni Santilli, l’assessore all’Ambiente Isabella Del Trecco e l’assessore alla Cultura Mariarita Paoni Saccone. Le autorità hanno espresso all’unanimità l’importanza di un edificio abitativo moderno che dialoghi con il centro cittadino, impreziosendolo. Presenti anche Biolux srl, la committenza, con i suoi rappresentanti Chiara ed Enrico Biondi e Giampiero Luzi; Immobiliare Balzano srl, e quindi Enrico Balzano, partner per la commercializzazione; il designer Stefano Pettinari; il titolare di Lido di Fermo, Remo Casciaroli, ditta che si occuperà delle finiture.

Il centralissimo Palazzo Salotto, in via A. Gramsci di fronte al Museo d’Arte Moderna Vittoria Colonna, prenderà il posto di un edificio preesistente che sarà demolito e quindi ricostruito. Prevalentemente bianco, si inserirà con le sue linee leggere ed eleganti nell’ambiente urbano circostante: 7 piani per un totale di 19 unità abitative con garage e parcheggio comune ubicato al primo piano. Un’idea di Bioluz Costruzioni srl, che nasce a Porto San Giorgio dalla sinergia di più attori che operano nel settore immobiliare: Giampiero Luzi, Piero Biondi e Marco Luciani.

“Con Palazzo Salotto, la nostra mission è quella di fare un salto di qualità e proporre un prodotto di alta fascia presentandolo in un contesto che sia dinamico e imprenditoriale, realtà che abbiamo individuato proprio nella città di Pescara”, afferma Giampiero Luzi, co-amministratore della società e socio di maggioranza relativa al 40%. “Abbiamo ritenuto che la location fosse all’altezza delle nostre ambizioni – spiega – e abbiamo approcciato all’acquisto della palazzina esistente superando un’agguerrita concorrenza. Coinvolgendo un designer con il quale collaboriamo da tempo, l’imput al livello progettuale è stato quello di conferire all’edificio elementi “futuristi” per un prodotto all’avanguardia sotto tutti i profili”.

“Si tratta di un ambizioso intervento di recupero di un edificio preesistente attraverso la sua demolizione e ricostruzione”, spiega il designer Stefano Pettinari. Palazzo Salotto sorgerà in una zona urbana prestigiosa, di fronte al Museo d’Arte Moderna Vittoria Colonna, nel centro nevralgico di Pescara, a due passi dal mare. “Ogni progetto nasce dalla visione, dalla lettura e dall’analisi del luogo. La presenza del Museo, in quella posizione particolare, ha una valenza ulteriore; l’area in cui insiste l’edificio è strategica e di grande fascino, in rapporto con l’identità contemporanea e moderna della città”, prosegue.

“Il cantiere è stato già transennato. La demolizione vera e propria comincerà però a partire da settembre, per volere della committenza, proprio per non interferire con la stagione balneare”, specifica Enrico Balzano, amministratore unico di Immobiliare Balzano srl e agente immobiliare certificato UNI PDR 40:2018. nonché presidente della Federazione italiana agenti immobiliari professionali (FIAIP) di Pescara. Questa realtà immobiliare, presente da 20 anni sul territorio, è specializzata in servizi di consulenza altamente professionali e in residenze di pregio. Non a caso è stata selezionata da Biolux srl per avviare il progetto abitativo in sinergia con la città. “Siamo stati contattati dalla società marchigiana – racconta Balzano – che ha voluto affidarsi alla nostra struttura come braccio operativo e biglietto da visita. Il fatto di essere stati scelti per noi è motivo di grande orgoglio. Abbiamo cominciato con la redazione di un business plan e poi opereremo nell’ambito della commercializzazione di quella che sarà una palazzina dal grande valore residenziale. Riteniamo che la location sia straordinaria poiché coniuga centralità, apertura sul mare e al contempo tranquillità”.

Palazzo Salotto è sinonimo di grande funzionalità e benessere abitativo. “Verrà realizzata una struttura in acciaio che, nella nostra cultura costruttiva, è una soluzione poco impiegata perchè più gravosa economicamente, ma garantisce maggiore sicurezza grazie alla duttilità del materiale”, illustra l’ing. Luzi. “Abbiamo progettato un sistema di involucro esterno e tamponatura realizzato con strutture a secco che garantiscono performance sotto il profilo della tenuta termica – continua il co-amministratore di Biolux srl – e gli appartamenti saranno certificati in classe A con notevoli risparmi dal punto di vista energetico. Abbiamo posto grande attenzione anche all’impiantistica attraverso un impianto centralizzato a pompa di calore che garantirà il raffrescamento e il riscaldamento con l’utilizzo di pannelli radianti a pavimento”. La palazzina sarà inoltre dotata di un grande impianto fotovoltaico che abbatterà i costi di gestione. “Per quanto riguarda le finiture di dettaglio, attraverso la ditta Casciaroli – conclude Luzi – proponiamo le ultime novità in materia di ceramica, gres porcellanato o legno”. Gli affacci, inoltre, renderanno piacevole l’abitare per un’osmosi con la vista panoramica, attraverso grandi vetrate.

“La casa, oggi, è sempre più un luogo nel quale identificarsi – commenta il designer Pettinari -. Per la committenza, ho cercato di rappresentare nel progetto di Palazzo Salotto uno stile di vita contemporaneo all’insegna del superamento del concetto del vecchio condominio per una massima qualità di vita. Non si tratta un mero prodotto edile dunque ma di un prodotto che esprime un modus vivendi”. Il risultato stilistico ed estetico si estrinseca in un’architettura snella che non ha impatto massivo sull’area, dalle linee semplici, pulite, razionali ed eleganti dove domina il bianco che dialoga con la realtà circostante e il mare Adriatico. “L’eleganza è rappresentata anche dai pilastri, caratterizzati da linee scure. Una struttura in acciaio che consente di creare elementi decorativi, sbalzi e vuoti per un’architettura dove domina la leggerezza”. Una visione olistica dell’abitare, dove l’ingresso del palazzo non è mai un essere dentro o fuori e la vista panoramica è immersiva.

 

 

LEAVE A REPLY