La vendita non è un’arte ma una scienza

0
315
Foto di Carlo Collevecchio

Agenti di commercio: nuovi laureati a Teramo tra gli iscritti del 2013

 

Di Maria Orlandi

Nell’Aula Magna della Facoltà di Giurisprudenza di Teramo si è tenuta, nel mese di marzo, la seconda cerimonia di laurea del corso in “Comunicazione per l’Azienda e il Commercio”. Altri otto, tra gli agenti di commercio iscritti nel 2013, hanno conseguito l’ambito titolo alla presenza del Magnifico Rettore Professor Luciano D’Amico, del Preside della Facoltà di Scienze della Comunicazione Professor Stefano Traini e di tutti i docenti. La cerimonia è stata aperta dal coro giovanile dell’Università di Teramo, diretto dal Maestro Claudia Morelli, con un’emozionante esecuzione dell’inno dell’Ateneo Gaudeamus Igitur e dell’Inno D’Italia.

Conte Gennaro, Di Nicola Liberatore, Fasciocco Loris, Giorgi Domenico da Teramo; Vellante Simone da Pescara; Bolzonello Giuliano, Chiesura Stefano e Fedato Lauretta da Treviso sono gli otto agenti di commercio neo laureati che, insieme ai 39 laureati del 19 ottobre scorso, hanno raggiunto l’obiettivo finale. Tre di loro hanno conseguito il titolo con il voto massimo di 110 con lode, dimostrando che è possibile portare avanti lavoro e studio, quando ci sono le motivazioni e la volontà. Nessuno dei 52 iscritti del 2013 si è ritirato dall’impegno preso e insieme hanno affrontato trasferte, weekend di studio e intere giornate di prove d’esame.

Nato come progetto pilota, esso è oggi un indirizzo di laurea a tutti gli effetti, che ha all’attivo oltre 400 iscritti provenienti da tutta Italia, con full immersion a Teramo e a Roma. Un’esperienza resa possibile dalla disponibilità e dalla fiducia che tutto l’Ateneo ha riposto nella proposta avanzata nel 2013 da Franco Damiani, Presidente ATSC (Agenti Teramo Senza Confini) di creare un percorso di alta formazione per la qualificazione e la riqualificazione dell’agente di commercio.

Da una ricerca condotta da ATSC sul mondo del lavoro è emerso che l’occupazione in Italia è impiegata per il 73% nel settore dei servizi. In un mercato che cambia rapidamente, l’innovazione digitale sta travolgendo le abitudini di tutti ed è essenziale essere pronti a rispondere al cambiamento. In questo senso, sebbene l’e-commerce riguardi da vicino il lavoro dell’agente di commercio, non ne può sostituire la figura professionale. E, anche se il mercato dei servizi risulta al momento saturo, si renderanno necessarie delle sostituzioni per realizzare le quali sarà indispensabile un certo livello di professionalità, raggiungibile solo con la formazione continua e l’alta formazione. Il successo di questo corso di laurea ha inoltre fornito lo spunto per la concretizzazione di altri progetti formativi, tra cui un Master per agenti di commercio e consulenti finanziari, un corso sulle persuasione e tecniche di vendita, un corso di informatica e di business English.

«La vendita non è più un’arte ma una scienza – afferma Damiani – e, quindi, gli agenti di commercio, professionisti e imprenditori che rischiano tutti i giorni, solo tramite la conoscenza e la formazione continua possono e potranno ottenere successo sul mercato. Per questo abbiamo lavorato affinché l’Ente nazionale di assistenza per gli agenti e i rappresentanti di commercio (Enasarco), per la prima volta dopo 60 anni, inserisse fondi destinati alla formazione degli agenti che partecipano al corso con il diritto al rimborso del 50% delle spese sostenute».

 

LEAVE A REPLY