Gruppo Barbuscia: l’ultima arrivata in casa Mercedes-Benz e la nuova concessionaria a Montesilvano

0
208

Il Gruppo Barbuscia ha organizzato tre eventi per la presentazione, in anteprima nazionale, dell’ultima arrivata in casa Mercedes-Benz, la nuova Classe A

Di Rosa Anna Buonomo

Tutto cominciò nel 1920 quando Graziano Barbuscia avviò, nelle Marche, una commercializzazione di macchine agricole e industriali, veicoli industriali e automobili. Un’attività fortunata, portata avanti da quattro generazioni, che si avvia a festeggiare il suo centenario. Un traguardo che in pochi, nel territorio, possono vantare.
Il gruppo Barbuscia ha di recente inaugurato la nuova concessionaria di Montesilvano (c.so Umberto I, 382), che ha riportato l’azienda in città. La riapertura della storica sede è stata legata a un atteso evento: la presentazione, in anteprima nazionale, dell’ultima arrivata in casa Mercedes-Benz, la nuova Classe A, la macchina con l’intelligenza artificiale.

L’azienda ha organizzato per l’occasione, gli scorsi 12 e 13 maggio, tre eventi che si sono tenuti, in contemporanea, nelle concessionarie di Lanciano, Pescara e Montesilvano.
Lo showroom di Pescara (via Tiburtina,141) ha ospitato un’iniziativa nazionale organizzata in collaborazione con Mercedes-Benz, legata al lancio della nuova automobile, sotto l’hashtag #JustLikeYou. Oltre a incontrare la prima auto con intelligenza artificiale, per chi ne avesse fatto richiesta attraverso il precedente invio di una propria fotografia, è stato possibile ritirare in concessionaria, nel fine settimana, la stampa del proprio ritratto realizzato da un artificial artist. Gli ospiti hanno potuto, inoltre, scoprire, ammirare e guidare la Classe A con test drive dedicati, che ne hanno illustrato tutte le caratteristiche. Non sono mancati un aperitivo e tanti gadget, a completare il tutto.
Un evento nell’evento è stato l’opening party montesilvanese caratterizzato da dj set, esibizione live e Led Wall Scenography, che hanno fatto da cornice alla presentazione della nuova auto e alla riapertura della sede.

«Siamo davvero contenti della riapertura della sede di Montesilvano, che per anni è stata un punto di riferimento importante per il nostro business, per coprire una zona della nostra provincia da sempre molto spinta verso la vendita e le attività commerciali», spiega Francesco Barbuscia, titolare del gruppo con il fratello Luigi e il padre Piero. «Con la nuova officina e lo showroom del nostro usato garantito, siamo sicuri di poter soddisfare ogni tipo di richiesta da un pubblico, affezionato e nuovo, che da noi si aspetta sempre il meglio».

La sede di Montesilvano ospita l’officina autorizzata dei marchi Mercedes-Benz e Smart e si candida a diventare “il fiore all’occhiello” della vendita di un usato anche di alta gamma.
«Siamo nati nel 1920, tra due anni festeggeremo il centenario. In pochi sul territorio possono fregiarsi di questo. Siamo molto legati all’Abruzzo e siamo fieri e orgogliosi di rappresentare il commercio da così tanto tempo», aggiunge Francesco Barbuscia. «Il nostro punto di forza sono sicuramente la professionalità e la serietà. Siamo presenti in oltre 44 province in tutta Italia e abbiamo avuto, per qualche anno, una parentesi in Australia. Rappresentiamo anche un’eccellenza nella vendita online di autovetture, con uno staff dedicato».

Un’attività, quella del gruppo Barbuscia che, a distanza di quasi un secolo dalla nascita, continua a crescere e a raccogliere successi. Nel periodo compreso tra la prima e la seconda guerra mondiale, continuò a svilupparsi. Al termine del secondo conflitto mondiale, venne intensificata ancora di più l’attività di importazione di macchinari destinati all’agricoltura e all’industria, cogliendo le opportunità offerte dalla ricostruzione. Con il contributo di Luigi e Ignazio, figli di Graziano Barbuscia, si intensificarono e strutturarono i rapporti di concessione di vendita e assistenza con i principali costruttori nazionali di automobili e veicoli industriali. Un’importanza rilevante assunsero quelli con OM (gruppo Fiat) e Ford nelle sedi di Roma e Pescara.

Nella prima metà degli anni Cinquanta, Luigi si separò dal fratello Ignazio e concentrò la sua attività a Pescara, gestendo i mandati OM e Ford. Negli anni Settanta fece il suo ingresso in azienda Piero Barbuscia. Nel 1990 il rapporto con Iveco, che aveva incorporato OM, si concluse e lasciò spazio a quello con Mercedes-Benz, con il mandato di vendita e assistenza dei veicoli industriali e commerciali per l’Abruzzo. Risale al 1998 l’acquisizione del mandato Smart. Luigi Barbuscia Jr. entra in azienda nel 2003, mentre Francesco si inserisce nel 2006. Nel 2015 Barbuscia Auto (marchi Opel e Saab), nata nel 1972 dalla volontà di Graziano Jr, scomparso prematuramente, è entrata a far parte del gruppo.

LEAVE A REPLY